Bambini migranti, Grasso: “per Isis sono strumento di morte”

GRASSO1

ROMA – “Ogni dibattito su questo tema non può non tenere conto di un punto fermo: tutti i bambini migranti, profughi e rifugiati, sono prima di tutto bambini in pericolo. E’ fondamentale richiamare l’attenzione sul dramma dei minori esposti quotidianamente a ogni pericolo, minacciati da guerre e malattie, malnutriti, derubati dell’infanzia. Sono fuggiti da conflitti, dittature, fame, violenze, dall’assenza totale di una possibilità di futuro, in molti casi, non mi stancherò di ripeterlo, sono fuggiti dai territori dove sventola la

Read More...

“L’Europa specula sulla crisi dei profughi”

3-fotiadis-720x480

Atene. Apostolis Fotiadis è un giornalista freelance che scrive per media greci e di altri paesi  dal 2005, con particolare attenzione alle politiche europee sull’immigrazione e ai conflitti etnici nei Balcani. All’inizio del 2015 ha pubblicato il libro “Mercanti delle frontiere”, in cui descrive come l’Unione Europea e soprattutto i tecnocrati e la Commissione Europea interpretano le misure sull’immigrazione come un tema di sicurezza, portando alla rapida militarizzazione delle frontiere esterne. Questo libro è considerato un manuale da chi si

Read More...

“Voglio fare l’assistente sessuale”

Disabili

SALERNO – Sesso e disabili. Un tema molto dibattuto ultimamente (esiste anche una proposta di legge in merito) è quello del diritto della persona disabile alla salute e al benessere, compreso, naturalmente, quello sessuale. La figura che dovrebbe occuparsene è quello dell’assistente, grazie a una preparazione specifica. L’argomento è stato al centro di un convegno svoltosi all’Università di Salerno al quale ha partecipato anche Anna Pierobon, aspirante “lovegiver”, che in una videointervista alla Dire spiega perché vuole dare assistenza sessuale ai disabili. “È

Read More...

Tunisia, studente detenuto per atti omosessuali

Europride 2015

Un studente tunisino è stato condannato a un anno di prigione per il coinvolgimento in una relazione omosessuale. È stato costretto a sottoporsi a una visita per “provare” di aver avuto un rapporto anale. Ha fatto ricorso ed è in attesa del verdetto. TUNISIA – Uno studente di 22 anni, conosciuto con lo pseudonimo di “Marwan”, è stato condannato a un anno di carcere il 22 settembre dal Tribunale di primo grado in base all’articolo 230 del codice penale, che

Read More...

Cento nomi di donne contro gli stereotipi

LogoGiulia

ROMA – «Cherchez la femme. Cento nomi di donne contro gli stereotipi». Con questo titolo, Giulia – la rete nazionale delle giornaliste unite libere autonome – ha di recente lanciato il crowdfunding per sostenere il nuovo progetto di una guida delle esperte. “Un’idea a cui pensiamo da qualche tempo – spiega sul sito Giovanna Pezzuoli, ideatrice della guida insieme a Monia Azzalini e Luisella Seveso – e che ha iniziato a frullarci per la testa il giorno in cui Elena Cattaneo è

Read More...