Camorra: arrestato boss Marco Di Lauro, era latitante dal 2004

arrestato marco di lauro latitante Una vecchi foto di Marco Di Lauro

Una fuga durata più di 14 anni che ora Polizia e Carabinieri hanno fermato. Il boss della camorra, Marco Di Lauro, è stato arrestato in una operazione congiunta a Napoli in via Emilio Scaglione, a Chiaiano mentre si trovava con la moglie. Classe 1980, Di Lauro era latitante dal 7 dicembre 2004 quando sfuggì a un maxi blitz che passerà alla storia giudiziaria come la “notte delle manette”.

Dal 17 novembre 2006 era ricercato anche in campo internazionale e faceva parte dell’elenco dei latitanti di massima pericolosità. Considerato dagli inquirenti il secondo latitante più pericoloso d’Italia dopo Matteo Messina Denaro.

Marco Di Lauro ha a suo carico una condanna definitiva a poco più di 10 anni per associazione di stampo mafioso e traffico di droga. E’ stato, inoltre, condannato in primo grado come mandante per l’agguato in cui perse la vita Attilio Romanò, vittima innocente della prima guerra di camorra scoppiata a Secondigliano.

Nel 2010, un collaboratore di giustizia ha indicato Marco Di Lauro come mandante di 4 omicidi. E’ il più giovane dei figli di Paolo Di Lauro, protagonista della faida di Scampia.

Secondo quanto riferito dal questore di Napoli, Antonio De Jesu, “Marco Di Lauro non era armato e non ha opposto resistenza”.  Soddisfatto anche il comandante provinciale dei Carabinieri di Napoli, colonnello Ubaldo Del Monaco, che ha evidenziato che l’azione si è svolta sotto il coordinamento della Dda di Napoli guidata dal procuratore Melillo. “Siamo contenti”, ha aggiunto Del Monaco.