Bando eventi culturali Calabria, Esse Emme Musica presenta esposto in Procura e al Tar

La Summer Arena di Soverato La Summer Arena di Soverato

Troppe cose non quadrano nella selezione/bando cultura avviata dalla Regione Calabria e ultimata solo qualche giorno fa. Ecco perché la Esse Emme Musica, ideatrice del Summer Arena, un festival ormai consolidato che si svolge ogni estate a Soverato, difesa dall’Avv. Francesco Pitaro, ha depositato un esposto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catanzaro.

Il Summer Arena, invero, costituisce un festival ormai istituzionalizzato che si svolge in un Comune caratterizzato da grande attrattiva turistica e che per la caratura degli artisti (i Nomadi, il Volo, Nek, Marra/Guè,Benji & Fede, Mannarino, Francesco Renga, Fiorella Mannoia e Mario Biondi.)ed i generi musicali  proposti favorisce il rafforzamento culturale dell’intera Regione.

Con l’ esposto è stato chiesto agli organi inquirenti di fare luce sull’intera selezione, sui criteri del bando, sulla composizione della commissione, sui punteggi attribuiti, sulla identità di voto espresso dai commissari, sui tempi di valutazione, sull’assenza di motivazione e su ogni aspetto inerente la selezione compreso la negazione della carte richieste con l’istanza di accesso.

Con l’esposto, pertanto, è stato chiesto alla Procura di svolgere le necessarie indagini e di accertare eventuali ipotesi di reato (tra cui abuso d’ufficio e omissioni) e di individuare i soggetti responsabili affinché questi ultimi vengano condannati alle pene di legge.

La Esse Emme Musica, inoltre, sempre con il patrocinio dell’avv. Francesco Pitaro ha proposto, con riferimento alla detta selezione, contro la Regione Calabria, ricorso al TAR Catanzaro chiedendo l’annullamento degli atti impugnati inerenti il detto procedimento amministrativo/selettivo. (Comunicato Stampa)

COPIA SNIPPET DI CODICE