Attentato Sri Lanka: otto esplosioni in chiese e hotel

Pasqua di sangue in Sri Lanka. Otto esplosioni hanno sconvolto questa giornata di festa provocando morti e feriti. Ad essere colpiti, chiese e hotel di lusso tra la capitale del Paese, Colombo, e un’altra città non molto lontana, Negombo.

Il bilancio della strage di Pasqua è in continuo aggiornamento e al momento è salito ad almeno 207 vittime (35 delle quali straniere) e oltre 450 feriti.

Secondo quanto annunciato dal portavoce Ruwan Gunasekara, la polizia avrebbe arrestato 13 persone e avrebbe individuato e fermato un veicolo che sarebbe stato usato per trasportare i sospettati nella capitale Colombo.

La Farnesina ha confermato in un tweet che l’unità di crisi è al lavoro, insieme all’Ambasciata d’Italia “per effettuare verifiche”. Nel tweet è indicato anche un numero di telefono a cui rivolgersi per eventuali segnalazioni: 00390636225.

Nel Paese dell’Asia meridionale – ricorda l’Ansa – la minoranza cristiana è circa il 7,5% della popolazione.